No, non sto bene, non sto un cazzo bene.
Come si fa ad accettare una vita sempre uguale? Ieri ho fatto le cose che sto facendo oggi e che farò anche domani. Cose che non ho deciso io di fare.
La mattina ti alzi all'ora decisa dal tuo lavoro, fai colazione mangiando cose decise dalla tua salute (perchè quelle che sceglierei io fanno male), vai a fare un'oretta di movimento altrimenti il tuo fisico si rattrappisce, vai a lavorare per tutto il giorno, facendo cose che vogliono gli altri.

Finalmente arriva sera e puoi dedicarti agli affari tuoi, giusto? No! Perchè sei stanco morto e hai solo voglia di andare a dormire. Anche perché se te ne vai in giro, vai a trovare un amico/a, vai al cinema, poi al mattino dopo chi si alza?
Sì, il sabato e la domenica potresti dedicare del tempo alla tua vita, ovviamente tra un obbligo ed un altro, ma nel frattempo passi almeno 5/6 giorni su 7 a fare cose che non hai deciso.
Ci sono persone malate, indigenti, che vivono sotto le bombe, sì, è vero. Ma questo non cambia la realtà delle cose, è solo un ulteriore velo da mettere davanti agli occhi.
Cambiare vita? Non so come.

Ci vogliono i soldi per poter dedicare la maggior parte della propria vita alla propria vita.

Senza troppi giri di parole.

Immorale tutto questo? Possibile. La moralità è un altro velo davanti agli occhi? Probabile.


Consigli di Google

Link disconnessi

Alexandria Book Library

abook-button-blue

Backup MX

BackupMX

Cerca nel sito

Scegli un argomento