Indice articoli

chemtrails, scie chimiche tossiche“Nel 1946 un aereo lasciò cadere dell'anidride carbonica in polvere su un banco di nubi allo scopo di formare i nuclei di condensazione e quindi le gocce di pioggia (semina delle nubi). Mezz'ora dopo pioveva. Bernard Vonnegut migliorò in seguito la tecnica, scoprendo che funzionava ancora meglio lo ioduro di argento in polvere, lanciato dal suolo verso l'alto; oggi,

grazie a nuove tecniche, si ricorre alla pioggia artificiale per por fine - o tentare di farlo - alla siccità. Occorre comunque sempre che vi siano delle nuvole, per poter applicare queste tecniche. Sempre con questi metodi, nel 1961 gli astronomi sovietici riuscirono a provocare in una zona del cielo una parziale schiarita per poter osservare un'eclissi.

Fra gli altri interventi di modificazione del tempo atmosferico vanno ricordati i tentativi di impedire lo sviluppo degli uragani o almeno di moderarne la violenza, la semina delle nuvole per scongiurare le grandinate che mettono in pericolo i raccolti, i tentativi di dissipare la nebbia, e così via.

[...] qualsiasi tentativo di modificare deliberatamente il tempo [atmosferico] (n.d.r.) è destinato ad arrecare vantaggi a un settore a spese di un altro (un contadino potrà desiderare che piova, mentre il gestore di un parco di divertimenti sarà di avviso contrario). [...]

Non è dunque facile dire cosa ci riserva il futuro in questo campo.” Asimov, il libro di fisica

(Questo stralcio è tratto da “Il libro di Fisica ” di Isaac Asimov [p.232 ultimo paragrafo], un biochimico, scrittore, autore di fantascienza e divulgatore scientifico molto noto al pubblico per i suoi libri di fantascienza, senza però dimenticare che è stato membro e vicepresidente onorario del Mensa per alcuni anni.)

Sono passati quasi 25 anni da quando Asimov scrisse questo libro, credo che di passi ne siano stati fatti molti; vediamo di capirne qualcosa di più.

abook-button-blue

BackupMX

Cerca nel sito