Lo yogurt fatto in casa

Indice articoli

Come si ottiene uno yogurt compatto come quello greco? Quel tipo di yogurt in greco si chiama stranghistò (in inglese strained yogurt) e si ottiene con questo procedimento:

COSA SERVE:

  • dello yogurt precedentemente preparato
  • un pentolino o un colino
  • un fazzoletto di cotone bianco, possibilmente molto leggero
  • un bicchiere
  • due bottiglie d'acqua minerale identiche in altezza
  • un cucchiaio di legno

COME SI PROCEDE:
Apri il fazzoletto sul pentolino e versa dentro lo yogurt. Lega a croce i lembi del fazzoletto e infila sotto il nodo un cucchiaio di legno che sospenderai tra le due bottiglie. Sotto al fagottino metti un bicchiere per raccogliere il siero. Lascia in questa posizione per almeno due ore. Immediatamente dal fagottino comincerà a gocciolare insistentemente il siero dello yogurt. Lo yogurt in questo modo si addenserà piano piano fino a diventare denso come il fantastico yogurt Total della FAGE, la famosa azienda lattiero-casearia greca.

Dopo tre o quattro ore (a seconda della stagione e della temperatura ambientale) puoi aprire il fagottino, ponendolo sempre dentro un pentolino, e raccogliere con un cucchiaio, grattando anche le parti più addensate sul telo, e riponendolo in una tazza in frigorifero.

Il siero che raccolto può essere bevuto o utilizzato per l'impasto del pane e di una torta o in una minestra. Se proprio non sapete che farne, piuttosto che buttarlo, versatelo nella terra di un vaso.