Sono attratto dalla fotografia perché mi dà l'opportunità di stare fermo mentre tutto intorno a me si muove.

Ho la sensazione di osservare il flusso del tempo scorrere di fronte a me, vedo il mondo in movimento e io sono fermo lì, ad osservarlo, concentrato su piccoli ed insignificanti dettagli, oppure distrattamente vigile con lo sguardo, ma assorto nei miei pensieri.

Sembra il titolone di un sermone filosofico - religioso.
Però è il tentativo di spiegare il significato del titolo del racconto "È tutto maya".
Secondo una dottrina filosofica e religiosa di origine indiana l'essere umano percepisce in modo alterato la realtà del mondo che lo circonda.
La causa di questa distorsione è il corpo in cui ci troviamo, fatto di ossa e muscoli e ciccia e brufoli. Orecchie in grado di percepire solo una parte dei suoni che esistono, occhi che vedono solo una piccola parte della luce esistente.

Quali idee può produrre la nostra mente? Fino a dove può spingersi l'inventiva della mente umana?

Supponiamo di avere di fronte a noi una scatola chiusa. Cosa contiene?

La fisica quantistica ci dice che il suo contenuto si materializzerà solo nell'esatto momento in cui noi andremo ad aprire la scatola. Prima di allora la scatola può contenere qualunque cosa, oppure niente.

abook-button-blue

BackupMX

Cerca nel sito